Ecomaratona del Chianti


A+ R A-

CHIANTI CLASSICO TRAIL - 21 K - D+ 450

Email Stampa

In concomitanza  con la  10^  Ecomaratona del Chianti si svolgerà, sulla lunghezza dei 21 km, la 8^  edizione della corsa podistica competitiva denominata “CHIANTI CLASSICO TRAIL

Sicuramente non è una maratonina in cui potrete avere un riscontro cronometrico, ma grazie ad un percorso facile e non sconnesso, con discese dolci, potrebbe essere alla portata di chi prepara una maratona autunnale o vuole sperimentare un percorso in natura dove il cronometro o il satellitare servono come riscontro e non dettano il ritmo al km.

* : le altimetrie ed i percorsi sono stati rilevati con POLAR V800

 

Con il V800 e tutti i prodotti dell'EcoSistema Polar Flow Web grazie alla funzione Rivivi puoi ripercorrere i tuoi allenamenti e le tue gare tramite un breve video con le immagini dei momenti salienti e tutti i benefici della sessione

 

Rispetto alle edizioni precedenti, evitando di salire a Campi, l’altimetria totale si è ridotta ma garantiamo ugualmente uno scenario spettacolare ed il sorriso dei volontari e l’accoglienza di tutta l’organizzazione e del paese di Castelnuovo Berardenga.

Per tutti verrà offerta la cena del Sabato 15/10 e il Pasta Party di Domenica 16/10 a pranzo al termine della gara

 

QUOTE E MODALITA' DI ISCRIZIONE : consultare il Regolamento 2016

 

PREMIAZIONI

Verranno premiati i primi 3 uomini assoluti e le prime 3 donne assolute che saranno tolte dai rispettivi premi di categoria.

Inoltre verranno premiati i primi tre di ogni categoria uomini e donne come da Regolamento 2016

 

PARTENZA :

Alle ore 9.30 da Castelnuovo Berardenga.

Gli atleti potranno lasciare le proprie borse alla partenza, in luogo opportunamente segnalato

Ricordiamo che i pettorali verranno distribuiti solamente a Castelnuovo Berardenga . Sarà sufficiente seguire le indicazioni che saranno presenti sul posto.

 

Partiremo da P.zza Marconi con l’emozione nel cuore pulsante per la festa : in discesa per i primi km  da un altezza di 350 mt slm su strada asfaltata scenderemo sino al km 3,5 ad un altezza di 236 mt slm.. Avrete davanti a voi uno scenario spettacolare : a sinistra le Crete Senesi e di fronte il profilo di Siena, mentre sulla destra le colline del Chianti con i suoi famosi vigneti.

Questa prima parte permette di scaldarsi agevolmente ma è sconsigliabile “partire a tutta”. Al km 3,5 si esce dall’asfalto e attraverso una strada di vigna in salita raggiungeremo il 1° ristoro all’agriturismo e azienda vinicola Poggio Bonelli organizzato dagli amici di Monteriggioni del Gregge Ribelle (km 4,0 alt 270 mt slm).

Inizia una strada bianca all’interno del bosco in salita per 2 km  che vi condurrà nel cuore del Chianti

Raggiunto il km 5,5 da un altezza di 340 mt slm sempre in strada bianca in un percorso pianeggiante, raggiungerete il 2° ristoro presso l’azienda vinicola La Lama organizzato da "Le Ragasse" (km 7,5 alt. 380 mt slm).

Di fronte avrete  un panorama spettacolare che si estende fino al Castello di Brolio da dove partiranno gli ecomaratoneti. Seguirà un tratto ondulato con brevi salite e discese in strada bianca e di campo facile  con una breve e impegnativa salita che vi porterà in una strada asfaltata che percorrerete per 1.300 mt. Raggiunto il bivio San Gusmè entrerete nel percorso della 14 K e 42 K.

Avrete davanti a voi uno scenario spettacolare con San Gusmè e vigneti con i colori dell’autunno.

Troverete dopo poco il 3° ristoro alla azienda vinicola Le Trosce, organizzato dagli amici della "Chianina" di Montepulciano (km 11,5 alt. 410 mt slm).

Si prosegue in strada di campo e vigneti in discesa per 2 km sino a raggiungere la strada bianca di Arceno alt. 345 slm.

Vi servirà per rifiatare perchè al km 12,7 rientrando in strada di campo farete un tratto in salita di 1 km costeggiando le vigne e casali che vi faranno dimenticare la fatica.

Si prosegue in strada bianca e al km 14,2 avrete davanti a voi il mitico viale cipressato, pur in salita vi sembrerà di correre in un quadro di altri tempi. Capirete perché questo angolo di Toscana attira stranieri e Italiani non solo a fare il turista ma a trascorrere lunghi periodi dove l’uomo ha saputo conciliare attività economiche come il vino e l’olio e gli agriturismi con il rispetto della natura.

Al km 15,0 alt. 450 mt slm   nel punto più alto  del  viale cipressato avrete a vostra disposizione il 4° ristoro, molto speciale e festoso organizzato dagli amici di Rapolano del "Gruppo Valenti".

Si proseguirà in una lunga discesa sempre in strada bianca sino al km 18,0 alt 300 mt slm.

Entrerete in un bosco su sentiero dapprima pianeggiante,  attraverserete l’Ombrone, ma non spaventatevi è solo un piccolo ruscello perché a pochi km dalla sorgente.

Al km 18,5 inizia l’ultima ma impegnativa salita sempre su sentiero per 1 km con una pendenza media del 10 %. All’uscita del bosco,  km 19,5 alt 410 slm, troverete il 5° ed ultimo ristoro del percorso, organizzato dagli amici della Bulletta Bike e avrete davanti a voi uno splendido panorama su Castelnuovo Berardenga.

L’ultimo km sarà in discesa e costeggiando le vigne e il viale cipressato dell’azienda Felsina arriverete nel tratto chiuso al traffico direttamente all’arrivo dove troverete il ristoro finale

 

Provare per credere…..

 

Il Comitato Ecomaratona del Chianti

Aggiungimi a Skype / Add me to Skype